Ricerca e sviluppo 2017-10-06T13:05:50+00:00

Ricerca e Sviluppo

Attenzione per l’innovazione, per la ricerca applicata e per la valutazione di soluzioni ingegneristiche inedite è base della progettazione e della ricerca BERTOLI.

A partire da una grande esperienza di settore, dalla conoscenza dei bisogni e delle aspettative degli operatori, le macchine BERTOLI sono pensate, progettate, testate e realizzate con lo scopo di garantire durabilità, sicurezza per le persone e l’ambiente, solidità, flessibilità e controllo da remoto.

Particolari esigenze logistiche manifestate dalla clientela sono sfide progettuali che BERTOLI accoglie, per rispondere sia con soluzioni standard sia con macchine ad altissimo livello di personalizzazione.

Tutte le macchine BERTOLI – utili su cantieri di piccole o grandi dimensioni – sono automatizzate con applicazioni informatiche user friendly, per garantire semplicità d’uso e replicabilità dei risultati.

Le  produzioni effettuabili con macchine BERTOLI, grazie alle linee ECO-MIX ed ECO-TECH, sono distinguibili  in due principali categorie:

  • CONGLOMERATI CEMENTIZI (calcestruzzi)
  • CONGLOMERATI BITUMINOSI (“asfalti a freddo”)

A queste è possibile aggiungere una serie di operazioni, come inertizzazione delle terre, dosaggi in continuo, miscelazione con resine ed altre specifiche realizzazioni, dipendenti della particolare applicazione.

Sono svariate le miscele a base di cemento realizzabili, per venire incontro alle più diverse esigenze applicative: si va dai prodotti più comuni,  i calcestruzzi “standard” ( composti di aggregati fini e grossi, legati da una pasta di cemento e acqua in proporzioni ben definite), che ricoprono un ruolo fondamentale nelle costruzioni dove siano richieste caratteristiche specifiche di resistenza, durabilità, lavorabilità ecc., ai “magroni” per applicazioni stradali ( i cosiddetti “misti cementati” impiegati in larga misura nelle sottofondazioni stradali), fino a prodotti additivati per applicazioni di nicchia o legati a specifiche tecniche.

Il vantaggio operativo offerto dalle macchine BERTOLI è poter scegliere, con estrema facilità e rapidità, il tipo di prodotto da ottenere, senza la necessità di cambiare impianto di produzione, ma semplicemente selezionando la “formula” desiderata dal pannello di comando dell’impianto. Infatti, avendo a disposizione le materie prime (aggregati, acqua, cemento ecc.) per rifornire costantemente l’impianto, ECO- MIX o ECO – TECH di cui si disponga, è possibile ottenere automaticamente la ricetta con le caratteristiche desiderate.

Il tutto, è doveroso ricordare, secondo una modalità produttiva differente rispetto agli impianti produttivi “classici”, che lavorano generalmente per lotti discreti di produzione e necessitano di mezzi di trasporto (betoniere, camion ecc.) per far giungere il prodotto finito sul sito di costruzione: gli impianti BERTOLI lavorano in continuo e, grazie al fatto di essere completamente mobilidirettamente sul sito di lavoro.

I prodotti realizzati con gli impianti mobili BERTOLI sono qualitativamente validi sotto tutti gli aspetti costruttivi e consentono risparmio energetico e basso impatto ambientale, nell’assoluto rispetto della sicurezza di cantiere. Tutto ciò è stato possibile grazie alla scelta, negli anni, di sviluppare sempre nuove tecnologie. E’ proprio grazie alla tecnologia e alla ricerca nel campo chimico e dei materiali che è ora possibile realizzare pavimentazioni stradali a base di leganti bituminosi che lavorano “a freddo”. Infatti, la tecnica tradizionale di produzione delle miscele bituminose prevede il riscaldamento degli inerti e del bitume 160°C, affinché questo possa ricoprire correttamente gli aggregati per un’efficace realizzazione. La produzione del conglomerato di bitume a freddo invece offre  significative differenze rispetto alla tradizione:

  • completa rimozione della fase di riscaldamento degli inerti : questo è reso possibile dalla sempre maggiore affidabilità tecnica delle emulsioni bituminose, con cui, si riesce ad ottenere, grazie alla veicolazione di particelle di bitume all’interno di una matrice di acqua ed additivi, una viscosità tale da permettere un’ottimale lavorabilità a temperatura ambiente
  • possibilità di utilizzo del quasi 100% di materiale di recupero a fronte del massimo 30% per i processi a caldo. Ciò consente di recuperare grandi quantità di materiali destinati a discarica (con grande aggravio dei costi di gestione e di responsabilità penale nel trattamento degli stessi) e quindi risparmiare i preziosi aggregati vergini estratti da cava
  • possibilità di effettuare l’intero ciclo produttivo in situ a partire dalle materie prime, con evidenti vantaggi in termini di velocità di esecuzione e di riduzione dei trasporti da e verso il cantiere

Passione per la tecnica e per la ricerca, unitamente all’affidabilità riconosciuta, fanno delle soluzioni BERTOLI la scelta ideale per chi operi sia in piccoli che grandi cantieri, in Italia e nel mondo.